Via di Roma 140, 48121 Ravenna
+39 0544 31313
info@palazzogallettiabbiosi.it
Prenota Online
Ravenna: Arte e fede

Ravenna è certamente città d’arte, di fede e di cultura. I suoi splendidi mosaici, testimonianza del suo glorioso passato come capitale dell’Impero Romano d’Occidente, rappresentano alcuni tra i migliori esempi di tale arte in Europa e nel Mediterraneo.

Basilica di San Vitale

Basilica di San Vitale

Per la loro bellezza e significato, i monumenti ravennati che racchiudono tali mosaici sono entrati, insieme al Mausoleo di Teodorico, a far parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO: il Mausoleo di Galla Placidia, il Battistero Neoniano, la Basilica di San’Apollinare Nuovo, la Cappella Arcivescovile di San’t’Andrea, la Basilica di San Vitale, la Basilica di San’Apollinare in Classe, il Battistero degli Ariani.

Oltre che per la loro indiscussa bellezza, i mosaici di Ravenna, perfetta testimonianza dell’arte cristiana delle origini, sono mirabili per la loro capacità di offrire un incredibile percorso tra Arte e Fede:

Battistero Neoniano o Battistero di San Giovanni in Fonte: costruito nel V secolo, celebra la fede del battesimo quale fondamento della vita cristiana

Basilica di Sant’Apollinare Nuovo: costruita all’inizio del VI secolo, la Basilica pone al centro dell’annuncio la fede in Gesù Cristo, evidenziata dalla solenne processione dei Magi, dei santi e delle sante.

Basilica di San Vitale: consacrata nel VI secolo, annuncia la fede nell’Eucarestia; punto di partenza per comprendere le immagini è l’antichissima preghiera del canone romano.

Mausoleo di Galla Placidia

Mausoleo di Galla Placidia

Cappella Arcivescovile di Sant’Andrea: costruita tra V e VI secolo, rappresenta il cuore dell’antico episcopio. Adesso la Cappella è inserita all’interno del Museo Arcivescovile e i suoi mosaici rappresentano il Cristo vincitore sulle potenze del male, glorioso tra gli apostoli e i santi.

Mausoleo di Galla Placidia: eretto nel V secolo, annuncia la fede nella Resurrezione. Il Cristo Risorto è qui rappresentato come Pastore, in grado di custodire il gregge nella gloria del giardino del paradiso.

Visitare tali monumenti non consente dunque di arricchirsi solo da un punto di vista artistico, ammirando questi stupendi esempi di arte musiva, ma anche  sul piano spirituale, grazie alla ricchezza offerta da questo splendido percorso tra Arte e Fede.